mercoledì 9 agosto 2017

TELEFONATA ALLA MERCK DA UN GENITORE AMERICANO: VACCINO PREPARATO DA TESSUTI FETALI DI UN ABORTO?

Nel seguente video si può ascoltare la telefonata di un genitore americano che chiama la casa farmaceutica Merck - colosso di Big Pharma, le multinazionali del farmaco - per chiedere informazioni a proposito del vaccino MMR (acronimo inglese che sta per vaccino contro morbillo, parotite e rosolia) preparato a partire da colture cellulari diploidi provenienti da tessuti di un feto abortito decenni fa. Informazioni sulla sicurezza del vaccino, vista la presenza di genoma umano (DNA) di terzi nella coltura cellulare di preparazione del vaccino, che potrebbe transitare in alcuni nanogrammi di quantità nella fiala vaccino. Il genitore chiede informazioni specifiche a proposito della linea cellulare WI-38, la cosiddetta linea "WI-38 human diploid lung fibroblasts," appunto approvata ufficialmente dalla U.S. FDA, la Food and Drug Administration, agenzia statunitense responsabile per la protezione della salute pubblica americana, e della sicurezza dei farmaci e prodotti biologici ad uso umano e veterinario.
Evidente l'imbarazzo iniziale - iniziato con un silenzio eloquente - di chi risponde prende in carico la telefonata, e che non può negare il fatto. Il genitore racconta che - quando seppe della presenza di colture cellulari umane, per la preparazione del vaccino - aveva pensato inzialmente ad uno scherzo ("joke")... Con suo sgomento, ha scoperto che la cosa è reale (per coltivare ed attenuare il virus, antigene del vaccino), e per questo ha chiamato la Merck, che ha confermato quanto lui aveva approfondito per conto suo. I timori del padre sono che alcune cellule umane /frammenti genomici possano transitare nella fiala, e causare danni biologici alla propria prole (un rischio possibile, ovviamente). Successivamente il genitore chiede di parlare ad un "supervisor" della dipendente Merck, perché non è soddisfatto delle risposte avute con chi ha parlato all'inizio. Anche in questo caso, l'imbarazzo è evidente. Più volte, soprattutto dal silenzio del supervisor della Merck, che precede le sue risposte alle domande incalzanti del genitore, sulla sicurezza del vaccino e l'eventualità che alcuni frammenti di DNA / cellule umane (anche se fossero solo "tiny tiny  amounts", piccole piccole o minime quantità) dalla linea cellulare del feto abortito, possano accidentalmente contaminare il vaccino stesso, una volta preparato (ciò costituirebbe una contaminazione organico-biologica, di alcuni nanogrammi). Alla fine il genitore chiede di parlare con qualcun altro che sia specializzato sulla linea cellulare WI-38.
Come può sapere in anticipo - si chiede il genitore, con disappunto - se il proprio bambino sia allergico o meno ad eventuali cellule /frammenti genomici provenienti da un feto abortito, con cui può inavvertitamente venire a contatto sottoponendosi alla vaccinazione?
La conclusione - imbarazzante - è che gli interlocutori della Merck sentiti in questo specifico caso dal genitore americano - dalle risposte telefoniche fornite ed udibili - sembrano non conoscere approfonditamente le questioni e le implicazioni di sicurezza sollevate dal genitore preoccupato, in merito all'uso della linea cellulare WI-38, soprattutto sui possibili o sospetti effetti collaterali / eventi avversi associati all'uso di questa linea cellulare umana. Infatti le risposte non soddisfano il genitore, visibilmente contrariato. Questo non si estende ovviamente necessariamente a tutti gli altri dipendenti della società americana Merck & Co, Inc., fra le cui fila ci sarà stato sicuramente qualcuno che sarebbe stato grado di rispondere alle domande precise formulate, con maggiore grado di soddisfazione.
Un'altra cosa che si evince dalla telefonata è che il singolo cittadino o genitore, può interloquire con esperti e protagonisti attivi della industria della vaccinoprofilassi, per porre domande, dissipare dubbi, chiarire punti non compresi o più semplicemente avere conferme su alcuni legittimi sospetti. Basta solo volerlo.

Buon ascolto
Luca Scantamburlo
9 agosto 2017

https://www.youtube.com/watch?v=y7m2INfbAzo


Pubblicato il 15 ago 2016
Merck is one of the largest manufacturers of vaccines in the world.
Contact Merck - 800 444 2080


Diffuso/condiviso in Rete, YouTube, dall'utente The Irish Patriot
  • Categoria: Notizie e politica

  • Licenza: Licenza YouTube standard

Nessun commento:

Posta un commento