PENALE Procedimento - i documenti

Il Palazzo della Suprema Corte degli Stati Uniti d'America, Washington, DC.
Si tratta della più alta Corte federale americana: si può leggere la scritta
EQUAL JUSTICE UNDER LAW
- Pari Giustizia ai sensi della Legge -
Foto di Claire Anderson (Unsplash)

INDAGINI PRELIMINARI PENALI, ATTI FILES PDF (DOWNLOAD)

I documenti agli atti relativi all'esposto depositato da Luca Scantamburlo nel marzo 2017 presso la Procura della Repubblica di Udine, che fece aprire le indagini penali preliminari con il nr. RG 1059/2017 contro ignoti, procedimento penale a cui fu poi assegnato il nuovo numero RG. 50866/2017 contro ignoti presso la Procura della Repubblica di Roma, ove era stato trasferito il fascicolo stesso il 14 marzo 2017, per competenza territoriale. Due le ipotesi di reato ipotizzate dal PM udinese dr.ssa Lucia Terzariol nell'ambito della sicurezza dei vaccini e relativa farmacovigilanza, e su cui ha indagato a Roma il Pubblico Ministero affidatario principale, la d.rssa Maria Letizia Golfieri, coadiuvata dal Procuratore aggiunto dr.ssa Nunzia D'Elia: medicinali guasti o imperfetti (art 443 c.p.) e delitti colposi contro la salute pubblica (art. 452 c.p.). Il fascicolo si è poi ingrossato (divenendo "fascicoli riuniti") per l'apporto di altre denunce ed esposti.
Gli allegati sono qui al momento omessi.
La data della richiesta di archiviazione del procedimento penale da parte del PM è del 28 settembre 2018; la data di archiviazione delle indagini disposta dal GIP di Roma, il Giudice Claudio Carini - in assenza di opposizione delle parti offese - risale all'11 aprile 2019. Il Codacons di Roma e l'AIDMA di Roma - parti offese - sono state avvisate, a differenza di Luca Scantamburlo, che non è stato avvisato nonostante fosse parte offesa ed avesse espressamente richiesto di essere avvisato ex art. 408 cpp. Il Giudice Claudia Nicchi del Tribunale penale monocratico di Roma - ricevuto a maggio 2019 il reclamo avverso la archiviazione da parte di Luca Scantamburlo, difeso dall'Avv. Alessandra Devetag - ha deciso di rigettare il reclamo perché infondato (lettura della ordinanza in occasione della udienza di Roma, il 24 ottobre 2019) condannando il reclamante al pagamento delle spese processuali; il Giudice ha ritenuto di non sanzionare il ricorrente/reclamante.





VOTO DI PROTESTA

SCANTAMBURLO LUCA PROTESTA AI SEGGI 04 marzo 2018


COMUNICATI STAMPA PDF DOWNLOAD


COM. STAMPA AVV. ANTONIO GRAZIA ROMANO / SCANTAMBURLO LUCA ott 2017



RELAZIONE AL CONSIGLIO REGIONALE FVG

RACCOMANDATA A/R AL CONSIGLIO REGIONALE REGIONE AUTONOMA FVG luglio 2017

GLI AVVOCATI DIFENSORI

Gli avvocati che hanno difeso e rappresentato Luca Scantamburlo nel corso del procedimento penale preliminare - successivamente alla iscrizione delle notizie di reato ed alla nomina di "parte offesa" nel registro, di marzo 2017 - sono stati in ordine cronologico:

Avv. Alessandra DEVETAG, Avv. Cassazionista Foro di Trieste (dal maggio 2019 all'ott. 2019)
Fino al rigetto del reclamo nell'ottobre 2019 che ha confermato la archiviazione delle indagini disposte dal GIP di Roma nell'aprile 2019

* Avv. Giuseppe Nicola MADIA, Avv. Cassazionista Foro di Roma (dal febbr 2018 al maggio 2019)

Avv. Antonio Grazia ROMANO, Avv. Cassazionista Foro di Potenza (dall'ott 2017 al febbr. 2018)


Il Palazzo di Giustizia della Corte Suprema di Cassazione,
Piazza Cavour, Roma, conosciuto come il “Palazzaccio”.
Imponente e sontuoso, di architettonica tardorinascimentale e barocca;
è opera dell’architetto perugino Guglielmo Calderini.

Foto di Luca Scantamburlo ©, 26 giugno 2018

Nessun commento:

Posta un commento

POST POPOLARI