giovedì 27 luglio 2017

INTERVISTA VIDEO ALLA DR.SSA ANTONIETTA GATTI: VACCINI E NANOPATOLOGIE

Pochi giorni fa, la dr.ssa Isabella Massamba N'Siala -  laureata in Scienze Naturali, specializzata in Botanica e già ricercatrice all'Università di Modena e Reggio Emilia - ha scritto per il sito Web greenMe.it

"[...] Diffidate di chi è troppo arrogante e che per poter diffondere le sue idee ha bisogno di infangare e distruggere l’avversario, andando anche sul personale pur di mettere in dubbio la sua credibilità. Significa che non ha argomenti a sufficienza dando, inoltre, un pessimo esempio ai giovani. Condanniamo il bullismo nelle scuole, ma i bulli cresciuti diventano delle star del web. Non va bene.  Vi lascio alla visione dell'intervista con la Dottoressa Gatti, sono sicura che la apprezzerete. "

Fonte: link citato più sotto, in chiusura

Potete trovare la sua accattivante intervista video alla dr.ssa Antonietta M. Gatti - già a capo di un progetto di ricerca europeo sulle nanopatologie - al seguente link video di YouTube:

Vaccini e Nanoparticelle: un po' di chiarezza con un'intervista alla Dott. Antonietta Gatti
by Isypedia Published on Jul 17, 2017

Leggi l'articolo completo su greenMe: https://www.greenme.it/spazi-verdi/cl...Le conclusioni dell'articolo pubblicato da Gatti e Montanari sugli inquinanti trovati nei vaccini: "Le analisi effettuate mostrano che, in tutti i campioni controllati, i vaccini contengono sostanze estranee non biocompatibili e bio-persistenti, contro cui il corpo avrà sicuramente una reazione, che non sono stati dichiarate dai produttori, Questa nuova indagine rappresenta un nuovo mezzo di controllo di qualità, che può essere adottato per valutare la sicurezza di un vaccino. La nostra ipotesi è che questa contaminazione sia involontaria, probabilmente dovuta a componenti o procedure inquinanti di processi industriali (ad esempio filtri) utilizzati per produrre i vaccini, non indagati e non rilevati dai produttori. Se la nostra ipotesi corrisponde a realtà, un controllo stretto dei luoghi di lavoro e la piena conoscenza dell'intera procedura di preparazione del vaccino, probabilmente permetterebbe di eliminare il problema. Una ulteriore purificazione dei vaccini potrebbe migliorare la loro qualità e probabilmente potrebbe ridurre il numero e la serietà degli effetti avversi avversi."

 

L'intero articolo "Vaccini, nanoparticelle e bullismo: un'intervista alla Dottoressa Antonietta Morena Gatti", della Isabella Massamba N'Siala potete trovarlo al seguente link di greenMe.it, una testata on line d’informazione e di opinione su tematiche "green", nata a marzo del 2009:

https://www.greenme.it/spazi-verdi/clorofilla/3383-vaccini-il-bullismo-pseudoscientifico-e-un-intervista-alla-dottoressa-gatti 

Le persone con un minimo di background scientifico, oneste intellettualmente e privi di pregiudizi, trarranno le proprie conclusioni, e si accorgeranno di come il dibattito sui nuovi e draconiani provvedimenti legislativi sulla vaccinoprofilassi, e l'informazione propagandata dai maggiori giornali e mass media italiani, siano talora profondamente viziati da ignoranza, arroganza, mancanza di umiltà e cieca avversione verso chi osa mettere in dubbio - e ridiscutere per migliorare - prassi e credenze radicate, nonostante l'esistenza di evidenze sperimentali schiaccianti ed inquietanti, le quali a mio personale giudizio esigono una presa di consapevolezza e di responsabilità da parte delle Autorità preposte alla salute pubblica, che per ora non sembrano all'orizzonte, anche se.... mai dire mai.

Buona lettura
Luca Scantamburlo

Nessun commento:

Posta un commento